• Michele Faggiano

MAXXIS ASSEGAI - KING of the GRIP



Maxxis Assegai 3C/EXO+/TR MaxxGrip

Grazie a Ciclopromo Components Spa, distributore di prodotti per ciclo, l’Accademia Nazionale di Mountain Bike può utilizzare e mettere alla prova una serie di prodotti tecnici e di consumo per la stagione in corso.

Tra i numerosi brand distribuiti da Ciclopromo c’è Maxxis che non ha bisogno di presentazioni in quanto top brand di coperture per l’offroad.

Di Maxxis oltre a varie coperture molto note da anni stiamo usando da qualche mese una delle sue gomme al momento più vendute, l’Assegai.



pneumatico da mountain bike
La versione 3C/EXO+/TR con MaxxGrip ha una carcassa con 120 tpi che permette di risparmiare qualche grammo

Questo pneumatico si presenta per il 2021 con una piccola ma significativa novità che molti speravano, tra i tanti dagli autori di “The Bible” l'appuntamento annuale di BikeMag la rivista di mountain bike per eccellenza.

BikeMag è stata purtroppo chiusa dai suoi editori ma lo staff composto da tester, autori e fotografi ha in pochi mesi fondato una nuova rivista dal nome Beta MTB (qui il link alla pagina Facebook del magazine).


L’Assegai ha avuto una lunga progettazione in casa Maxxis, ideata e studiata insieme a niente meno che Greg Minnar (Assegai è la lancia dalla punta di ferro usata dagli Zulù del Sud Africa).



Maxxis mountain bike tire
La nuova combinazione di carcassa e mescola che stiamo utilizzando da vari mesi

Dalle versione testate le scorse stagioni erano emerse doti notevoli dalla nuova carcassa EXO+ e dalla mescola MaxxGrip, due caratteristiche presenti su differenti versioni dello pneumatico e che molti avrebbero volentieri voluto provare in una unica soluzione.

Questa appunto è la nuova versione che stiamo usando da circa tre mesi.


Oggi Maxxis produce ben quattro versioni di questa copertura soprattutto usata all’anteriore: la versione da Dh, la DD (doubledown) per l’enduro aggessivo, la Exo (versione più leggera) per l’all-mountain e dalla scorsa stagione una versione intermedia, la EXO+ che dovrebbe coniugare bene protezione, consistenza e peso.

Le tre carcasse per l’all-mountain e l’enduro pesano 1305 gr. per la DD, 1150 gr. per la EXO+ e 1087 gr. per la EXO.

La novità per questa stagione, come già detto, è la versione EXO+ ora disponibile con la mescola più morbida, la MaxxGrip che fornisce un ridotto rebound dei tasselli, tutto a favore di un grip di livello superiore.



Maxxis mountain bike tire
Il disegno aggressivo dei tasselli fa capire l'indole di questa gomma

Dopo circa tre mesi di utilizzo della versione 29x2.50 3C/EXO+/TR MaxxGrip possiamo dire che Maxxis ha portato questa copertura veramente in alto in fatto di tenuta e confidenza che si avvertono fin dalle prime curve.

Rispetto ad altre coperture anteriori come il DHF di egual larghezza si si può sottrarre qualche psi per una pressione di utilizzo ideale.

Partendo dai soliti 20 psi coi quali giravamo con un DHF siamo scesi stabilmente a 16/17 psi senza avvertire tendenza alla deriva e avendo un discreto incremento di comfort e ovviamente di grip.

La gomma che stiamo usando è montata su un cerchio in carbonio di FSA di 29 mm di larghezza ( leggi la prova delle FSA Gradient Wider 29).

Il montaggio della ruota è risultato semplice e la tallonatura è stata effettuata con una pompa manuale con serbatoio boost.



biker riding a mountain bike on steep strail
Sulle rocce il feeling è di estrema confidenza

La tassellatura marcata, nata per il grip non penalizza la scorrevolezza che si attesta sul un livello simile al DHF, i tasselli laterali abbinati alla mescola super “tacky” trasmettono un’aderenza veramente superlativa difficile da eguagliare da parte delle sue più dirette concorrenti..

La sensazione di grip non varia anche su terreni diversi, compatti, smossi, radici, pietre e fondi bagnati e sebbene la morbidezza della mescola dei tasselli non è certo adatta ai terreni fangosi, la loro distanza aiuta discretamente sia la presa che lo scarico del fango.

Il comportamento sulle rocce, siano esse asciutte che bagnate è superlativo.



mountain bike tire
La tassellatura importante e la distanza dei tasselli esce bene anche dalle situazioni fangose


L’aspetto che più temevamo , ossia la durevolezza dei tasselli, vista la mescola così morbida, dopo tre mesi di utilizzo non fa intravedere segnali di usura prematura e la cosa fa piacere visto il prezzo sul mercato in linea con le prestazioni.



mountain biker
L'Assegai spinge a fidarsi di più e a scegliere linee più aggresive

Per concludere, senza troppi giri di parole, Maxxis ha davvero sfornato una grande gomma sotto tutti gli aspetti.

Una volta che l'avrete montata l'incremento di prestazioni e sicurezza sarà tangibile da tutti e avrete dalla vostra un'arma veramente affilata.

Non vi resta che provarla… se riuscite a trovarla.


167 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti